Mondiali Fimba, poker di finali per l’Italia

MONTECATINI – Quattro finali su quattro. Un poker d’assi prezioso per quella che domenica sarà l’ultima mano, quella decisiva. Il mondiale Maxibasket di Montecatini è sempre più azzurro. Ma prima che il disegno si completi occorre l’ultimo sforzo. Quello più difficile, quello più duro: la finalissima, la sesta partita in dieci giorni, come nella Nba, per intenderci. In questo senso domani si prospetta per tutti una giornata all’insegna del riposo e dei massaggi. In particolare gli atleti Over 50 e 55 si metteranno completamente nelle mani esperte del team guidato dal bolognese Giacomo Borsari, fisioterapista capo dei Chicago Bulls. 

Domenica la resa dei conti. Per tutti. Ma andiamo con ordine.
OVER 60 – La giornata comincia con la selezione Over 60 in campo già alle 9.30 contro la Germania, nella prima semifinale in programma. Vittoria di misura, ma meritata, per 57-51 in una partita molto equilibrata e spezzata dal break azzurro tra la fine del secondo e l’inizio del terzo quarto. Tra i protagonisti Beppe Ponzoni, autore di 20 punti. Domenica in finale sarà durissima contro gli americani, alle 11.30 al PalaCavani

OVER 55 – Altrettanto combattuta, ma con punteggio nettamente a favore degli azzurri, la semifinale tra Italia e Germania Over 55, iniziata alle 11 e finita 63-50. Al contrario delle ultime due uscite, Solfrini e compagni partono a razzo già dai primi minuti nonostante Chris McNealy sia costretto a uscire per un risentimento all’adduttore. Proprio il Solfro si scatena, segna 6 dei suoi 11 punti nel primo quarto ed è ben coadiuvato da capitan Tirel, subito in doppia cifra con tanto di bomba nel finale di quarto, che finisce 24-14. E’ il secondo periodo il momento più difficile per gli azzurri, che subiscono un break dai tedeschi, bravi a non mollare mai e a ridurre il passivo di soli due possessi. Ma è un fuoco che dura poco. L’Italia riprende in mano la partita a 4’ dall’intervallo, chiude avanti di nove e riesce per tutta la ripresa a respingere ogni tentativo di rimonta dei coriacei tedeschi, il cui spirito combattivo trasforma la gara in una grande battaglia, pur sempre corretta. Nel secondo tempo segnaliamo tra i protagonisti Davide Ceccarelli, grande uomo squadra che con McNealy out trova minuti importanti in campo: lui ricambia segnando una tripla che infiamma il Pala Brizzi e subendo un netto sfondamento in difesa in un momento chiave della partita. Alla fine è Tirel il miglior realizzatore con 16 punti e tre triple, ritrova la via del canestro anche Trotti che a referto ne segna 11. Domenica per la medaglia d’oro la palla a due sarà alle 11.30, contro la Slovenia.

OVER 50 – E’ stata la partita del grande duello Carera-Volkov. Il capitano della Nazionale d’argento agli Europei del ’99 di Barcellona contro uno dei più forti giocatori russi di tutti i tempi, visto anche a Reggio Calabria e nella Nba agli Atlanta Hawks. Italia-Ucraina però è una partita sostanzialmente dominata dagli azzurri, che chiudono con un netto 83-66 una gara senza storia iniziata alle 12.30. Le accelerazioni di Angeli, ancora una volta top scorer con 26 punti, i tiri da fuori di Capone e Bullara, rispettivamente 15 e 10 a referto più una difesa sempre solida e ordinata guidata da Carera e un Mario Boni perfetto nel ruolo di uomo squadra non hanno lasciato scampo a un’Ucraina nettamente inferiore sia sul piano tecnico che soprattutto su quello atletico. In finale, domenica alle 15 c’è da affrontare la Russia, che in mattinata ha battuto la Serbia 58-56 e che ai quarti di finale è stata capace di demolire gli Stati Uniti 74-40. 


OVER 40 – Ucraina anche per l’Over 40 azzurra nella semifinale che si è giocata alle 17. 

Ma anche in questo caso è stata l’Italia a qualificarsi in finale con il punteggio di 63-47 dopo un primo tempo combattuto e una ripresa in cui la nazionale allenata da Vincenzo Ritacca ha letteralmente ingranato la quinta, lasciando agli avversari solo le briciole e inchiodandoli a un parziale di 34-19. Domenica in finale affronterà la vincente tra Croazia e Argentina.

Le finali Over 50 e over 55 saranno visibili in streaming sul sito 

http://www.tuscanyfimba2017.com/streaming/

Qui sotto i tabellini delle due partite.

Semifinali Over 50: Italia-Ucraina 83-66

Calcagnini, Angeli 26, Capone 15, Esposito 6, Boni 9, Dalla Libera 9, Bullara 10, Montecchi 8, Noli, Venturi. All. Bucci

Semifinali Over 55: Italia-Germania 63-50

Sbarra 9, Trotti 11, Gianni 4, Magni, Schiavi 1, Tirel (c) 16, Silvestrin 8, Solfrini 11, McNealy, Ferrari, Porto, Ceccarelli 3. All. Bucci


Giacomo Iacomino

Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.

Powered by Wordpress