Mondiali Fimba: Croazia ko, azzurri in semifinale

MONTECATINI – Croazia asfaltata. Due volte. A Montecatini l’Over 50 azzurra travolge gli avversari 92-65 trascinata da un ispiratissimo Angeli, autore di 24 punti. Non è da meno l’Italia Over 55, che dopo una partenza sottotono e un doppio parziale 1-8 e 9-15 riesce a ribaltare ritmi e punteggio, chiudendo la gara con un pesantissimo 74-44 e concedendo ai croati appena 4 punti nel terzo quarto.

Il doppio confronto dunque non lascia spazio a interpretazioni. Gli azzurri Master si dimostrano semplicemente più forti dei biancorossi, sia sul piano tecnico sia su quello fisico. Parzialmente vendicata in questo senso la Nazionale di Gallinari e Belinelli, che giusto un anno fa aveva dovuto dire addio all’Olimpiade proprio cadendo per mano dei croati, a Torino. 

OVER 50 – Boni e compagni mettono subito la quarta, portandosi avanti 21-11 nel primo quarto e 55-24 alla fine del primo tempo. Nella ripresa gli azzurri dilagano, arrivando molto vicini ai cento punti con coach Bucci che dà spazio a tutti e undici i giocatori. Cinque di loro vannoi in doppia cifra, oltre all’Mvp Angeli segnaliamo i tredici punti e il 6 su 6 al tiro di Dalla Libera, che ieri ha festeggiato i 50 anni, i 13 di Claudio Capone e Riccardo Esposito, infine i 10 di Bullara. Nove punti a referto per Mario Boni, tra gli organizzatori della manifestazione e che ha più volte ribadito in diverse interviste di credere molto nel progetto dei mondiali Maxibasket: a Montecatini quest’anno hanno portato quasi 40mila persone, seimila atleti e 367 squadre. Numeri che si possono migliorare, magari già dalla prossima edizione in programma in Finlandia, tra due anni.

OVER 55 – Diverso l’approccio alla partita dei colleghi cinque anni più anziani. Messi in difficoltà nei primi quindici minuti dal gioco pulito in attacco e dalla difesa sporca, ma sempre corretta, dei croati. In chiusura di primo tempo Tirel e compagni si scrollano via la ruggine e forse anche un po’ di stanchezza accumulata nella durissima partita contro gli Usa, Marco Solfrini punge più volte gli avversari dalla media e l’Italia chiude avanti 34-29, per poi dilagare nel terzo quarto con una difesa aggressiva e una condizione fisica decisamente superiore. Tre i giocatori in doppia cifra: quindici punti per il capitano Marco Tirel, 14 di Solfrini, tra i migliori, 14 anche di Roberto Gianni, una delle chiavi della ripresa azzurra nel finale del secondo quarto. Chris McNealy, l’Mvp contro gli Stati Uniti, è rimasto in panchina l’ultimo quarto d’ora per non forzare sulla gamba leggermente infortunata: la speranza è che in semifinale l’ex giocatore di Trieste, Desio, Bologna e Montecatini possa recuperare al 100%.

Si ricomincia domani alle 11: l’Over 55 affronterà la Germania mentre alle 12.30 toccherà all’over 50 contro l’Ucraina di Sasha Volkov.

LE ALTRE – Semifinali anche per l’Italia Over 40, domani pomeriggio affronterà la vincente tra Ucraina e Cile, e per gli azzurri dell’Over 60, sempre domani ma alle 9.30 del mattino se la vedranno con i pari quota della Germania. Dunque, dopo il doppietta con la Croazia, si ripropone un’altra sfida al quadrato, stavolta contro i tedeschi. 

OVER 70 PER IL 3° POSTO – Niente da fare infine gli azzurri della Over 70 allenati dal paròn Tonino Zorzi, usciti sconfitti questa mattina 65-50 contro gli Stati Uniti. Sabato la finale per il terzo e quarto posto li vedrà opposti al Brasile. Tutta americana invece la finale, tra Usa e Cile.

Qui sotto i tabellini delle partite giocate dall’Italia Over 50 e Over 55. 

Over 50: Italia-Croazia 92-65

Angeli 24, Noli 3, Capone 13, Esposito 13, Boni 9, Dalla Libera 13, Bullara 10, Montecchi 6, Calcagnini 1, Venturi, Carera (c). All. Bucci

Over 55: Italia-Croazia 74-41

Gianni 14, Sbarra 6, Trotti 5, Ferrari, Schiavi 7, Magni 2, Tirel (c) 15, Solfrini 14, Silvestrin 2, Porto, Ceccarelli, McNealy 9. All. Marinucci

Giacomo Iacomino

Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

Comments are closed.

Powered by Wordpress